fbpx
Connect with us

News

Mercato Moto, Ancma: Segno Positivo ma Periodo di Crisi

blank

Published

on

CER

Il mercato moto di giugno chiude a + 37%, il presidente dell’associazione Magri: “Due ruote simbolo di mobilità ripartenza”

 Il mercato moto riparte ma la crisi persiste nonostante l’affacciarsi della Fase 3. ACMA, l’associazione di Confindustria ha rilasciato le seguente dichiarazioni e dati, vediamoli per fare un po’ di chiarezza. 

“Si continuano a scegliere le due ruote per passione e anche come soluzione fruibile di spostamento veloce, sostenibile ed efficiente: leggere finalmente un dato positivo conferma ancora il valore simbolico del nostro settore nella mobilità della ripresa dopo un periodo così complicato e doloroso, ma rappresenta anche un riconoscimento concreto alle Case costruttrici per il loro impegno nella proposta di politiche commerciali efficaci”. Così Paolo Magri, presidente di ANCMA (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo e Accessori), commentando oggi i dati di immatricolazione delle due ruote a motore del mese di giugno, che chiude con un + 37,3% sullo stesso mese del 2019.

 “Malgrado il dinamismo della domanda, che ridà ossigeno anche a una rete di vendita molto provata dal periodo di lockdown, nel primo semestre abbiamo perso il 22,6%. Permane quindi un contesto economico di grave crisi, che – ha aggiunto Magri – i nostri associati hanno affrontato in assenza di misure incentivanti da parte del Governo. Per la natura stagionale del nostro mercato, i volumi persi non saranno recuperati e su questo scenario negativo continuiamo a chiedere l’attenzione delle Istituzioni nazionali e anche in sede europea, dove stiamo sostenendo la deroga all’entrata in vigore dell’omologazione Euro5”.

IL MERCATO MOTO DI GIUGNO 

Entrando nel vivo dei dati, nel mese di giugno il totale immatricolato (veicoli > 50cc) raggiunge quota 39.085, corrispondenti ad un incremento del 37,3%. Significativa la performance degli scooter che, con 22.229 veicoli venduti, crescono del 26,5%, mentre è sorprendente l’exploit delle moto, che fanno segnare un incremento del 55%, corrispondente a 16.820 unità.  Anche i ciclomotori registrano valori più che lusinghieri, con una crescita che sfiora il 10% (+9,6%) e 2.568 veicoli venduti.

POSITIVO L’ELETTRICO 

Nel mese di giugno risulta più contenuta la crescita degli elettrici, che fanno registrare comunque un incremento del 17%, pari a 657 veicoli venduti, mentre nei primi sei mesi dell’anno l’aumento è del 73,9%, corrispondente a 3.914 veicoli. Una spinta al settore elettrico potrà venire dalla recente approvazione di un emendamento promosso da ANCMA e finalizzato a cancellare l’obbligo di rottamazione previsto per l’acquisto con Ecobonus di una moto o di uno scooter a emissioni zero. Con la conversione in legge del Decreto rilancio sarà infatti possibile beneficiare di uno sconto del 30% sul prezzo di acquisto, che salirà fino al 40% in caso di rottamazione di un veicolo termico.

PRIMO SEMESTRE

Nel totale anno (gennaio – giugno 2020), le immatricolazioni raggiungono le 106.874 unità (-23% rispetto allo stesso periodo del 2019), con le moto che immatricolano 47.959 veicoli corrispondenti a una flessione del 23,7% e gli scooter che fanno registrare 58.816 unità e un calo del 22,3%. I ciclomotori perdono il 17,1% rispetto al primo semestre 2019, per un totale di 7.984 veicoli venduti. Nel complesso il mercato (immatricolazioni + ciclomotori) si attesta sulle 114.858 unità, con un calo del 22,6%.

ANALISI PER CILINDRATA

Negli scooter guadagnano la prima posizione le cilindrate comprese tra 300cc e 500cc con 21.205 mezzi venduti, pari a -27,4%, mentre è in linea con il calo del mercato complessivo la flessione dei 125cc (-23,9% e 21.191 veicoli). Seguono le cilindrate 150-250cc, con 9.723 unità e un calo del 20,3%, mentre i maxi scooter oltre 500cc, con 6.714 unità, hanno già recuperato le perdite del lockdown con una performance del +3%.

 Nelle moto, le cilindrate oltre 1000cc salgono al vertice con 12.205 veicoli immatricolati e un calo del 23,2%, seguite dalle cilindrate 800-1000 con 11.793 unità, ma un andamento decisamente peggiore, che si attesta al -35,5%. Al terzo posto le 650-750cc, che fanno registrare 9.005 veicoli per una flessione del 10,9%. Le 300-600cc segnano un calo del 18,5% con 8.862 mezzi venduti, mentre il segmento delle 125cc, con 4.866 pezzi, evidenzia una flessione del 25,6%. Chiudono le cilindrate comprese tra 150cc e 250cc che, a fronte di sole 1335 immatricolazioni, fanno segnare il calo più contenuto (-1,4%).

I SEGMENTI DEL MERCATO MOTO

Nell’analisi per segmento moto, guadagnano la prima posizione le naked, con 18.045 veicoli venduti e un calo del 23,8%, seguite a breve distanza dalle enduro, che fanno segnare una flessione del 21,7% pari a 17.390 unità. Terzo segmento per rilevanza numerica le moto da turismo, che fanno registrare 6.202 mezzi, corrispondenti a una flessione del 25,1%.

Seguono le custom con 2.384 pezzi e un calo del 28,7% e le sportive, che fanno registrare un calo del 22,2% e 2.338 veicoli venduti. Chiudono supermotard e trial, rispettivamente con 1.147 unità (-37,1%) e 491 unità (-19,1%).

Continue Reading
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News

Il Bikerfest Si Farà a Settembre

blank

Published

on

bikerfest

Il 34° bikerfest int. – italian bike week si farà  a Lignano Sabbiadoro (Udine) dal 17 al 20 settembre 2020

Con migliaia di presenze e i migliori preparatori di moto “Special” nazionali e internazionali il bikerfest International è l’evento motociclistico outdoor più importante in Italia e uno dei più famosi in Europa.

La 34° edizione si terrà dal 17 al 20 settembre a Lignano Sabbiadoro (Udine) splendida località balneare che prende nome dal particolare colore della sua sabbia dorata finissima. Location ideale grazie ai pernottamenti agevolati per tutti. L’ingresso all’evento è invece gratuito a tutte le aree della kermesse.

bikerfest

Quattro zone diverse

L’evento si svolge in 4 diverse zone della città per accentuare e diversificare le peculiarità di ogni attrazione proposta.  Una soluzione molto apprezzata dal pubblico e dai commercianti che lo rende un evento dinamico in grado di coinvolgere tutti e anche per questo è diverso da qualsiasi altro.

É il raduno che ha fatto nascere e da sempre sostiene il meglio dell’intero movimento Custom e Biker in Italia, allargandosi in seguito fino al Fuori Strada, al dirt-track, al Moto-turismo, ai grandi #moto Globe Trotters, alla presenza di tutte le Case moto ufficiali con i loro Demo Ride.

Il bikerfest più storico d’Europa

Molte tendenze nazionali e internazionali hanno preso vita proprio qui e non a caso il custombikeshow della bikerfest è il più storico in Europa (nato nel 1987) e affiliandosi alle origini con il “Rat’s Hole” di Daytona e Sturgis (USA).

Un’esclusiva assoluta è la Finale del Campionato custombikeshow IMC (Italian Motorcycle Championship) e l’unica data del Campionato custombikeshow Mondiale AMD in Italia con l’esposizione delle moto più belle d’Europa. Fra i premi in palio 4 rimborsi spese da 1.000 Euro e stand gratuiti a mega fiere di settore come il Motor Bike Expo di Verona e Roma Motodays.

La bikerfest presenta anche spettacoli di Freestyle motocross, stunt Man di fama internazionale, una zona Off-Road molto frequentata, una pista ovale per le gare di dirt-trackMoto-Tours organizzati,10 concerti Rock, un Pin Up Contest e molto altro.

bikerfest

33th Biker Fest Lignano Sabbiadoro, 9-12 maggio 2019

Al bikerfest la Scramble Challenge

Altra esclusiva Nazionale lo spettacolare ed esilarante Scrambler Challenge (dal 2014) in Zona Off Road. Primo e unico evento europeo dedicato a questo segmento motociclistico. L’affascinante Parata delle Luci con migliaia di motociclisti lungo le vie della città prende vita nel sabato sera con partenza dal Luna Park alle ore 19.

Visti i numeri dell’evento, le Case moto Ufficiali sono eccezionalmente presenti e in Zona Stadio. Propongono inoltre Demo Rides gratuiti con tutti i loro nuovi modelli.

Gran finale domenica, con la U.S. Car Reunion. È l’incontro più storico di AUTO AMERICANE in Italia (dal 1995) presso il Luna Park. Nell’ultima edizione ha raccolto oltre 300 Auto Americane di grande prestigio e unicità come si evince dalle immagini.

La grande novità di quest’anno è l’area e-mobility Village. Qui verrà data la possibilità ai visitatori di testare gratuitamente veicoli elettrici ed ibridi di ogni genere. Si va dalle automobili fino ai monopattini, passando naturalmente per motociclette, scooter ed e-bikes.

Durante tutta la Kermesse, in sala congressi di Terrazza a Mare, si terranno Convegni e Dibattiti sull’E-Mobility, l’evoluzione e lo sviluppo della rete di rifornimento per auto, moto e bici elettriche.

Continue Reading

News

Riparte il Campionato Italiano Turismo FMI

blank

Published

on

FMI

Nel fine settimana due importanti manifestazioni a Pesaro e Udine. Il calendario mototuristico 2020, in continuo aggiornamento, è disponibile sul sito FMI.

Appuntamento nelle Marche e in Friuli Venezia Giulia per la ripresa del Campionato Italiano Mototurismo FMI. Sabato 4 e domenica 5 luglio, Pesaro e Udine ospiteranno attesi eventi validi come prove selettive. Gi eventi saranno organizzati nel rispetto delle misure sul Covid-19 e con le Linee Guida FMI appositamente predisposte.

Pesaro

Il Moto Club Tonino Benelli accoglierà gli appassionati in occasione del Motoraduno del Mare. Un evento abbinato alla Festa del Porto, che si svolge da oltre 500 anni. L’entroterra e l’offerta culinaria regionale aspettano i turisti in moto. E lo fanno anche nei due giri previsti al sabato e alla domenica. Senza dimenticare che il 4 luglio mattina verrà riaperta al pubblico la Mototeca Storica Marchigiana.

Motoclub

La mototeca è nello stesso edificio che ospita il Moto Club. È questo il Museo dedicato ai modelli Benelli di tutte le epoche e alle moto di storiche aziende marchigiane, con oltre 200 pezzi esposti per essere ammirati.

Udine

A Udine, dopo una brillante prima edizione, il Moto Club Morena torna in piazza con il 2° Motoraduno Nazionale Città di Udine. Un evento aperto a tutti i tesserati FMI, dedicato al mototurismo e a tutte le sue sfaccettature. Due motogiri alla scoperta del Friuli e dei suoi paesaggi, senza dimenticare monumenti e buon cibo. E per chi resta in città non ci sarà tempo per annoiarsi. Sono in programma spettacoli acrobatici di trial, dimostrazioni, stand enogastronomici e tanta musica!

Giovanni Copioli, Presidente FMI: “La ripartenza degli eventi turistici è un segnale importante di fiducia ed entusiasmo, sia per i motociclisti ma anche per le amministrazioni delle località in cui si svolgono i nostri eventi. Ricordo spesso che il Mototurismo rappresenta una vera e propria risorsa per il territorio, e lo è ancor di più in un momento particolare come quello che stiamo vivendo. In vista dell’attesa ripresa, rivolgo un saluto ai nostri Moto Club, ai nostri Tesserati e a tutti coloro che animeranno gli eventi FMI nel pieno rispetto delle norme anti Covid-19”.

“Attendiamo questo primo fine settimana di luglio con grande piacere e soddisfazione – commenta Rocco Lopardo, Presidente della Commissione Turistica FMI -, perché è un altro importante segnale di ritorno verso la normalità. Dopo tanti giorni di stop causa virus, vedere che la vitalità e la voglia di organizzare dei nostri Moto Club sono intatte, è un ottimo segnale. Siamo sicuri che a queste si abbinerà la passione di molti Tesserati che non vedono l’ora di riprendere la moto per partecipare ad un evento organizzato nel totale rispetto delle attuali norme federali di sicurezza sanitaria”.

Il calendario degli eventi 2020, in continuo aggiornamento vista la situazione legata al Covid-19, è disponibile sul sito federmoto.it.

Continue Reading

News

Rievocazione Storica ISDT 1980. Il 12 luglio la presentazione della squadra italiana a Salice Terme

blank

Published

on

FMI

Dal 22 al 27 settembre prossimi andrà in scena la Rievocazione della ISDT 1980.

A Brioude, in Francia, verrà celebrato il 40° anniversario di quella che fu una competizione indimenticabile per l’Italia. La nostra nazionale – che allora, come oggi, era tra le migliori del panorama mondiale – fu capace di conquistare il Trofeo bissando il successo dell’anno precedente.

La squadra italiana

Sarà pronta a prendere parte all’evento rievocativo sarà presentata domenica 12 luglio a Salice Terme, durante una conferenza stampa. A seguito della quale i piloti proveranno le moto in un’area training dedicata. Le iniziative si terranno nel pieno rispetto delle norme per il contrasto della diffusione del Covid-19 e segneranno l’inizio del conto alla rovescia verso la Rievocazione della ISDT 1980.

A settembre, a Brioude, l’Italia sarà rappresentata da Franco Bartocci (Commissario Tecnico), Pier Luigi Rottigni (Direttore Sportivo) e dai piloti Luca Benedetti, Cesare Bernardi, Walter Bettoni, Gualtiero Brissoni, Maurizio Cecconi, Fabio Fasola, Roberto Gaiardoni, Adriano Micozzi, Pier Franco Muraglia, Giovanni Pieroni, Dario Salvi, Angelo Signorelli. Romano Bernasconi e Giancarlo Reseghetti saranno i cronometristi.

Continue Reading

Trending