fbpx
Connect with us

News

Il respiro della strada di Daniele Donin

blank

Published

on

blank

Daniele Donin, un uomo che regala ciò che dalla strada riceve.

Di strada Daniele ne ha fatta tanta sul dorso della sua “kammella”, una BMW F 1200 GS Adventure. Nei suoi lunghi viaggi in solitaria ha attraversato Africa, Alaska, America Settentrionale, arrivando sul “tetto del mondo” a oltre 4.600 metri sulle montagne del Pamir. Durante questo viaggio scrive il suo primo libro “Le Strade e i giorni”, racconto della sua avventura “interiore”, che lascia circolare in rete liberamente.

Noi lo abbiamo incontrato alla serata a lui dedicata, “La strada segreta”, al Caravanserraglio sui Navigli a Milano, un luogo nato per far rivivere l’atmosfera ospitale e accogliente degli antichi Caravanserragli sulla Via della Seta. L’aria in questo storico capannone è fresca, le luci soffuse, in ogni dove c’è qualche oggetto che il padrone di casa ha portato dai suoi viaggi. In un angolo vediamo il viaggiatore solitario Daniele Donin che armeggia sulla sua moto ancora ricoperta dai residui di fango della sua ultima avventura in Sud America.

blank

 

Partecipi a questa splendida serata di inizio estate, sono stati appassionati di moto, amici e compagni di numerosi viaggi. Ognuno col suo viaggio, ognuno col suo bagaglio, ognuno con il suo “sentire”, ognuno pronto a condividere racconti e aneddoti simpatici, ma anche situazioni vissute sul filo del rasoio.

Durante questo incontro, il viaggiatore del mondo, Donin ha presentato in anteprima il suo nuovo libro: “Il respiro della strada”. Titolo nato quasi per caso mentre l’autore si trova in libreria e dalle mani di una lettrice scorge il libro: “Respira! Sei vivo” scritto dal Monaco Zen Thich Nhat Hanh; la parola “respiro” continuava a tornare.

Durante la presentazione estremamente informale, ci ha portato nelle tappe che per lui formano l’esperienza del viaggio.

Il sogno è la scintilla che fa viaggiare la nostra mente verso luoghi che abbiamo in quel momento solo immaginato. E’ il deserto il forte richiamo interiore di Donin.

Daniele prosegue con la sua idea di preparazione al viaggio, fatta di burocrazia, preparazione fisica e volutamente non studia il luogo che lo vedrà arrivare, così da viversi appieno il mistero della scoperta.

Oltre al gps porta sempre una cartina cartacea.

Il viaggio inizia con il suo “rito della zucca”, mangiando goliardicamente un pezzo di zucca.

Ama partire direttamente con la sua moto, in solitaria, “perché è così che trovi te stesso” e il viaggio è proprio questo per Daniele, una ricerca di sé.

Dalle esperienze in moto fatte in questi 20 anni cerca di sfruttare tutto ciò che accade. Anche le situazioni più brutte diventano per lui “caratteristica di quel momento” e, attraversando tutti i 5 sensi, divengono positive.

Per il nostro appassionato viaggiatore, la strada è “un’entità vera” di cui fidarsi, che devi rispettare e ascoltare, per tutto ciò che ci regala e che ancora ci “sorprende”.

blank

Ogni viaggio culmina con un ritorno, ritorno che per Daniele è un “andare avanti”.

Questo nuovo libro verrà stampato (Daniele è ancora alla ricerca dell’editore) e messo in vendita. Tutti i proventi verranno devoluti alla Organizzazione Umanitaria ONG Bambini nel Deserto ONLUS per sostenere il progetto di costruzione di scuole professionali in Africa.

Continue Reading
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News

Ducati: su Hypermotard arriva la livrea “graffiti” e upgrade

blank

Published

on

By

Hypermotard 950

Casa Ducati apporta importanti migliorie nell’elettronica della Hypermotard 950 che nella versione RVE ora si arricchisce della livrea “Graffiti”

La Hypermotard 950, fun-bike per eccellenza della gamma Ducati, progettata per garantire alto livello di divertimento e di controllo durante la guida. Fra le novità: nella versione RVE ha la speciale livrea “Graffiti”, ispirata all’Hypermotard 950 Concept presentata nel 2019 al Concorso d’Eleganza Villa d’Este.

Non solo grafica, ma anche upgrade dell’equipaggiamento di serie.

Il pacchetto elettronico si arricchisce del Ducati Quick Shift (DQS) Up and Down EVO, che si aggiunge alle componenti già presenti nella versione standard, ovvero l’ABS Cornering Bosch con funzione Slide by Brake (nel settaggio 1), il Ducati Traction Control (DTC) EVO e il Ducati Wheelie Control (DWC) EVO.

Spinta dal bicilindrico Testastretta 11° da 937 cc, che con i suoi 114 CV a 9.000 giri/minuto e una coppia di 9,8 kgm, di cui più dell’80 percento disponibili già a 3.000 giri. È l’ideale per offrire il massimo del divertimento sia nella guida sportiva in pista o sulle strade ricche di curve. Ma si comporta benissimo anche nella guida di tutti giorni sui tratti urbani, la RVE è già disponibile presso la rete commerciale Ducati.

Al vertice della gamma Hypermotard 950 si conferma la Hypermotard 950 SP con grafica racing e sospensioni Öhlins a corsa maggiorata, cerchi forgiati Marchesini e Ducati Quick Shift (DQS) Up and Down EVO.

Continue Reading

News

La frizione Smart Clutch di MV Agusta che si stacca “da sola” su Dragster e Brutale

blank

Published

on

By

frizione Smart Clutch

Fra le novità: MV Agusta mette la frizione Smart Clutch anche sulla Brutale e la Dragster 800 RR

Già impiegata su Turismo Veloce 800 Lusso e 800 RC , la trasmissione SCS con frizione Smart Clutch System arriva anche su Brutale e Dragster 800 RR. La particolare frizione consente cambiate e scalate tradizionali servendosi del comando a pedale assistito dal quickshift bidirezionale EAS 2.1.

Sviluppata da MV Agusta in collaborazione con Rekluse, la frizione Smart Clutch si disinnesta da sola a moto ferma. Quindi non è necessario tirare la leva della frizione mentre ci si sta fermando e il sistema permette di ripartire senza doverla utilizzare.

Il motore tre cilindri di 798 cc con albero motore controrotante e cambio estraibile sviluppa 140 CV a 12.300 giri e 8,87 kgm di coppia massima a 10.100 giri.

La gestione elettronica, con MVICS 2.0 e centralina di controllo motore Eldor, offre quattro mappe di controllo di coppia, tre predefinite e una utente. Il controllo di trazione, ulteriormente affinato, prevede otto livelli di intervento, facilmente configurabili. Fa parte della dotazione di serie l’ABS Bosch 9 Plus (non cornering) di ultima generazione.

Il telaio a traliccio in tubi di acciaio ALS con piastre attacco forcellone in lega di alluminio è completato dal forcellone monobraccio che, sulla Dragster, ospita il pneumatico 200/50 montato sul cerchio a raggi con canale da 6 pollici (180/55 sulla Brutale, cerchio a razze 5.50”).

L’impianto frenante è con doppio disco anteriore di 320 mm e pinze a quattro pistoncini con fissaggio radiale. Disco posteriore di 220 mm e pinza a due pistoncini.

Per la Brutale 800 RR SCS si dichiara un peso di 175 kg a secco, che diventano 168 per la Dragster 800 RR SCS. Brutale 800 RR SCS (in listino a partire da 16.990 euro) e Dragster 800 RR SCS (in vendita da 19.490 euro) si avvalgono della stessa dotazione tecnica delle versioni standard.

Continue Reading

News

Accessori selezionati moto: cupolini BMW e stivali TCX Rush

blank

Published

on

By

accessori selezionati

Ecco due accessori selezionati da Fuel fra cui i cupolini per BMW S1000XR e gli stivali TCX Rush 2

Fra gli accessori selezionati da Fuel, la Rush 2 di TCX è la scarpa da moto evoluzione del modello Rush con caratteristiche ottimizzate, per quanto riguarda, sensibilità, comfort di guida in tutte le stagioni e look. Pensata per i motociclisti che cercano una calzatura sportiva da utilizzare nel quotidiano e nelle uscite più impegnative del weekend, la tomaia è in morbida microfibra, e presenta micro iniezioni e loghi in evidenza che donano un aspetto accattivante. Mentre nella zona della caviglia è presente una giunzione flessibile che favorisce la mobilità nella guida e nella camminata.

Rush 2 (certificata CE secondo la normativa EN 13634:2017) è disponibile in due versioni: Waterproof, con membrana T-Dry resistente all’acqua e disponibile nelle varianti colore nero e grigio/ giallo fluo, ed Air, con tomaia perforata, e mesh traspirante Air-Tech su lingua e fodera per una maggiore aerazione, disponibile nei colori gun metal e grigio/rosso. La chiusura ad allacciatura classica si completa con una banda in velcro; nelle aree più vulnerabili, come punta, tallone e malleoli sono presenti rinforzi.

Info: www.tcxboots.com

Cupolini per BMW S1000XR

MRA, noto specialista tedesco per parabrezza per moto, presenta la linea di cupolini dedicata alla BMW S1000XR modello 2020.

Tre le varianti dei cupolini proposti: TM, più protettivo dell’originale, dimensione 440×400 mm, disponibile in trasparente, fumé e nero, prezzo 86,47 euro + IVA; VTM, più protettivo dell’originale, da 475×400 mm, con spoiler orientabile, disponibile in trasparente e fumé.

Prezzo di listino 122,61 euro +i IVA; e VXCM, con spoiler orientabile più esteso a 3 supporti, dimensioni 545×400 mm, disponibile trasparente e fumé a 172,18 euro + IVA. Tutti i prodotti MRA (marchio distribuito in Italia da Faster96) sono certificati ABE, corrispondente all’omologazione del Ministero dei Trasporti Tedesco.

Info: www.faster96.com

Continue Reading

Trending