fbpx
Connect with us
google.com, pub-9745889600860663, DIRECT, f08c47fec0942fa0

News

H-D: il team Screamin’ Eagle/Vance & Hines difende il titolo di Gainesville

Published

on

IL DRAG TEAM HARLEY-DAVIDSON™ SCREAMIN’ EAGLE/VANCE & HINES

La formidabile squadra Harley-Davidson Screamin’ Eagle/Vance & Hines composta da Hines, Krawiec e Sampey torna per la stagione 2020

Harley-Davidson Screamin’ Eagle/Vance & Hines, la squadra 10 volte vincitrice di drag racing, è partita alla difesa del titolo. Con il campione in carica del Pro Stock Motorcycle Andrew Hines e i precedenti campioni Ed Krawiec e Angelle Sampey a bordo delle moto Harley-Davidson FXDR, il team porta in pista una tradizione vincente.

“Il team Screamin Eagle dà riprova del suo approccio vincente ogni volta che si riunisce”, ha dichiarato Jon Bekefy, General Manager of Brand Marketing per Harley-Davidson. “Hines, Krawiec e Sampey hanno vinto 13 campionati di Pro Stock Motorcycle in totale, e sono supportati da un team con incredibili competenze tecniche ed esperienza. Questa è una classe molto competitiva, e ci aspettiamo di essere nuovamente la squadra da battere del 2020”.

Screamin’ Eagle/Vance & Hines

Il team Harley-Davidson Screamin’ Eagle/Vance & Hines gareggia con le moto drag ispirate alla Harley-Davidson FXDR 114, una cruiser ad alte prestazioni basata sui modelli della gamma Softail che unisce la potenza inarrestabile del motore della Milwaukee-Eight 114 con ampio uso di nuovi componenti compositi in alluminio per ridurre il peso e amplificare ogni aspetto delle prestazioni. Per il 2020 le moto drag Screamin’ Eagle vanteranno una livrea Jet Fire Orange, il colore storico delle moto da competizione Harley-Davidson.

Harley davidson

Hines correrà nel 2020 per il suo settimo campionato Pro Stock Motorcycle. I suoi sei titoli (2004-06, 2014-15 e 2019) corrispondono al record stabilito dal defunto corridore della Hall of Fame Dave Schultz. Il 36enne Hines gareggia per il team Harley-Davidson Screamin ‘Eagle / Vance & Hines da sole 17 stagioni e ha già vinto 56 finali, un record anche per i piloti di Pro Stock Motorcycle. Nel 2019 Hines ha dominato la classifica a bordo della sua moto drag Harley-Davidson FXDR, ottenendo otto vittorie in 10 finali e guadagnando il primo posto nei playoffs del campionato Countdown.

Con il team Screamin’ Eagle/Vance & Hines Krawiec nel 2020 correrà per il suo quinto titolo di Pro Stock Motorcycle.

Un pilota pazzesco e sempre concentrato sulla corsa, il 43enne quattro volte campione (2008, 2011-12, 2017) ha vinto 47 volte in 85 finali dal suo debutto nella Pro Stock Motorcycle nel 2004. Nel 2019 Krawiec conta quattro presenze nelle finali ed è stato al primo posto nelle qualificazioni per tre eventi. Ha stabilito un nuovo record di velocità personale di 200,59 km/h a Gainesville e ha chiuso la stagione al quinto posto.

Sampey, 49 anni e tre volte campionessa Pro Stock Motorcycle (2000-02), è entrata a far parte del team Screamin’ Eagle nel 2019. Le sue 42 vittorie nell’evento rappresentano un record di vittorie femminili nella competizione NHRA. Nel 2019 Sampey è arrivata in finale, è stata la prima classificata in due eventi, e ha concluso la stagione al settimo posto.

“Andrew ed Ed saranno sicuramente in lizza per il campionato in questa stagione, e penso che Angelle potrebbe essere pronta per un anno eccezionale”, ha dichiarato Terry Vance di Vance & Hines Motorsports. “Ha una stagione sulle moto Harley-Davidson già all’attivo e si è allenata e concentrata sulle gare vincendo dallo scorso novembre.”

Il programma di 16 eventi del Pro Stock Motorcycle 2020 include tre nuove tappe

Il Mopar Express Lane NHRA SpringNationals a Houston (17-19 aprile), il Thunder Valley Nationals a Bristol, Tennessee (19-21 giugno) e il Magic Dry Organic Absorbent NHRA Northwest Nationals a Seattle, Wash. (31 luglio-2 agosto). La classe Pro Stock Motorcycle parteciperà a cinque eventi nel countdown al campionato NHRA Mello Yello. Consulta il programma completo di Pro Stock Motorcycle su NHRA.com.

Harley-Davidson e Vance & Hines Motorsports hanno creato il team Harley-Davidson Screamin ‘Eagle / Vance & Hines nel 2002 per competere nella divisione NHRA Pro Stock Motorcycle. Nel 2004 il team è stato il primo a vincere il titolo NHRA con una moto V-Twin. Il team Harley-Davidson Screamin’ Eagle/Vance & Hines è guidato dai proprietari di Vance & Hines Motorsports, Byron Hines e Terry Vance. Matt Hines, il figlio maggiore di Byron e tre volte (1997-99) campione della NHRA, porta la sua esperienza nelle competizioni nel suo ruolo di capo dell’equipaggio del team Screamin’ Eagle / Vance & Hines. Byron Hines guida i lavori di ingegneria e sviluppo per il team.

Continue Reading
Click to comment

dicci la tua

News

CER: Ecco gli Escursionisti Lombardi su Ruote

Published

on

CER

Una buona notizia per gli appassionati di escursioni su due ruote: nella regione patria dell’enduro italiano è nato il CER LOMBARDIA – Escursionisti Lombardi Su Ruote.

Il CER Lombardia si occuperà di supportare ed aiutare tutte le persone che amano praticare l’escursionismo nella natura con mountain bike, anche a pedalata assistita, moto enduro, quad e 4×4 targati e in regola con il Codice della Strada.

L’obiettivo dell’associazione è inoltre di sensibilizzare le Istituzioni su alcune rilevanti tematiche che riguardano la pratica di queste discipline escursionistiche. L’associazione si occupa inoltre di offrire un aiuto al territorio in cui si transita per migliorare la convivenza reciproca.

CER

Un tema importante è l’educazione alla legalità e al rispetto per chi pratica escursionismo su ruote che il CER Lombardia porterà avanti promuovendo il corretto montaggio della targa, l’uso di mezzi regolarmente immatricolati (se previsto) e in regola con il CdS, oltre che il rispetto degli altri fruitori dei territori montani e boschivi.

Non meno fondamentale sarà il compito dell’associazione di salvaguardare il diritto alla circolazione su strade a fondo naturale di tutti i mezzi su ruote in regola con il Codice della Strada.

“Il nostro timore è il pericolo di estinzione della pratica dell’enduro e più in generale dell’escursionismo su ruote in Lombardia, con la conseguente perdita di numerosi itinerari delle zone boschive lombarde.” dichiara Davide Rota, Presidente della neonata associazione.

CER

I divieti

Un timore fondato dato che sono sempre più frequenti divieti che non contemplano in nessun modo né l’articolo 16 della Costituzione Italiana. L’articolo parla della libera circolazione su tutto il territorio nazionale. Né contemplano l’articolo 3 del Codice della Strada che considera strade, e quindi percorribili, anche le mulattiere e i sentieri.

Anche la pianificazione delle reti escursionistiche non tiene conto della maggior parte delle categorie su ruote, rendendo sempre più difficile la vita di tantissimi appassionati.

L’escursionismo su ruote è una pratica che non registra statistiche rilevanti in termini di pericolosità. Ciò vale sia per chi lo pratica, sia per chi usufruisce degli stessi percorsi.

Ha un impatto sull’ambiente irrisorio se eseguito in base a regole precise che il CER si propone di diffondere. A conferma, esistono due studi pubblicati da FMI (Federmoto) denominati: REPORT INDAGINI AMBIENTALI IN AREA BOSCHIVA CON ATTIVITÀ MOTOCICLISTICA (Impianto ProPark Ceranesi – GE); e LINEE GUIDA AMBIENTE 2019 che rappresenta una valida guida per comportamenti intelligenti sulle strade e sui campi di gara.

CER

L’escursionismo su ruote alimenta anche l’economia

Oltre alle officine dove avviene la manutenzione dei mezzi, sono tanti, infatti, i produttori di ricambi, accessori, abbigliamento dedicati, molti dei quali lombardi. Tali pratiche, inoltre, promuovono un turismo nella natura e nei piccoli centri abitati che spesso risentono dell’isolamento, favorendo la riscoperta di questi tesori nascosti.

Pioniera di questo tipo di associazioni è stata l’Emilia-Romagna che nel 2013 ha istituito il primo CER regionale, seguita poi da altre regioni come il Veneto con Escursionisti su Ruote, la Toscana con il CERT e il Piemonte con Ruote in Libertà. Tutte lottano per una legalità chiara e incentivano pratiche già diffuse tra gli escursionisti su ruote. Fra queste il contribuire gratuitamente al buon mantenimento e al ripristino delle strade e dei sentieri. E il sostegno a realtà sia locali, sia a livello nazionale come la Protezione Civile di cui tutte queste associazioni sono promotrici.

Per tutte le informazioni e gli approfondimenti è possibile trovare il CER LOMBARDIA anche online, al sito CER e sui social media dedicati (Facebook, Instagram e YouTube).

Continue Reading

News

La Maggiorana cavalca una MV Agusta

Published

on

Moto VIP Carlotta Maggiorana

La moto del Boss all’asta (per contribuire alla carriera sportiva della figlia). Carlotta Maggiorana in sella a una MV Agusta (per andare al Grande Fratello). E la Triumph Street Triple RS protagonista del movie “Birds of Prey”. Insomma ecco cosa succede attorno al mondo delle due ruote che piacciano tanto ai personaggi dello spettacolo…

Chi vuole la moto del Boss? Il mito del rock americano mette all’asta la sua Harley-Davidson, autografata sul serbatoio e quindi più preziosa: Bruce Springsteen, per favorire l’attività sportiva della figlia Jessica (nata dall’unione del rocker – oggi settantenne – con Patti Scialfa) campionessa di equitazione che gareggia con successo ai massimi livelli internazionali, al punto che ha più volte rappresentato gli Stati Uniti in diverse Coppe delle Nazioni.

Moto VIP Bruce Spirngsteen

Jessica è in predicato di partecipare ai giochi di Tokio 2020 (rimandati per il coronavirus): ma gareggiare è costoso. E Bruce, come ogni buon papà entusiasta dei risultati sportivi della propria prole, mette a disposizione quello che ha per aiutare tutto il team a stelle e strisce a sostenere le spese di partecipazione.

Oltre alla moto, il Boss ha messo in vendita anche una chitarra Telecaster/Esquire del 1954, da lui personalmente utilizzata in diversi concerti e per incidere degli album.

Al Grande Fratello ci si va in moto, Carlotta Maggiorana

Carlotta Maggiorana, ex miss Italia, ha scelto non molto tempo fa un modo originale per presentarsi alla casa del Grande Fratello: è arrivata in sella alla sua moto, una MV Agusta Dragster 800 RR. Grande appassionata di corse e di motori, Carlotta in passato è stata anche inviata di Mediaset al mondiale SBK, con interviste ai piloti e collegamenti dal paddock. Con l’ingresso ruggente in sella alla tre cilindri da 140 CV, Carlotta ha voluto subito mettere le cose in chiaro quanto a personalità e grinta: e la Dragster, con cui ama fare lunghe escursioni nel tempo libero, ne rappresenta perfettamente lo spirito.

Moto VIP

Una Street Triple al cinema

La partecipazione dei modelli più iconici di Triumph a importanti produzioni cinematografiche è una tradizione per il Costruttore inglese: il prossimo capitolo è previsto con “Birds of Prey“ in uscita nei cinema italiani a febbraio.

Nel film, Cacciatrice guida una Triumph Street Triple RS in livrea “total black“: in cerca della vendetta verso chi ha rovinato la sua famiglia, Cacciatrice punterà il proprio letale arco sui peggiori criminali di Gotham. Le pellicola contiene numerose sequenze di azione, dinamiche e coinvolgenti, perfette per esaltare le prestazioni e lo stile inconfondibile della Street Triple RS.

Redazione Fuel Magazine

Continue Reading

News

EICMA non è d’accordo con la scelta di BMW Motorrad

Published

on

EICMA

EICMA

Nel settore motociclistico ci sono opinioni contrapposte sull’annuncio di BMW Motorrad e KTM di non voler partecipare all’edizione di EICMA di quest’anno. Intanto EICMA, che ha eletto il suo nuovo consiglio d’amministrazione recentemente, ha fatto sapere la sua, bollando come un po’ affrettata la decisione della Casa di Monaco di Baviera.

L’assemblea di EICMA S.p.A. ha nominato il nuovo Consiglio di Amministrazione, la notizia è  di qualche giorno fa. È stato assegnato all’avvocato Pietro Meda l’incarico di Presidente della società che organizza l’Esposizione Internazionale del Ciclo e Motociclo di Milano. Con lui siedono nel rinnovato board Paolo Magri (BREMBO), Presidente di Confindustria ANCMA, Stefano Giannotti (KMI), Donatella Suardi (SCOTT) e Fabrizio Corsi (YAMAHA)

EICMA 2020, Paolo Magri: legittime le decisioni di bmw e KTM, ma premature

Il Presidente di Confindustria ANCMA (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo e Accessori) e Consigliere di EICMA S.p.A. ha informato la settimana scorsa tramite comunicato stampa che:

“Manifestazione ad oggi -è- confermata, ci stiamo confrontando con i costruttori per valutare tutte le soluzioni.”

La questione BMW Motorrad e KTM

“È una decisione legittima che rispettiamo, ma pensiamo sia ancora prematura”. Così Paolo Magri, Presidente di Confindustria ANCMA e Consigliere di EICMA S.p.A., in merito alla scelta di BMW e KTM di non partecipare all’Edizione 2020 dell’Esposizione Internazionale Ciclo e Motociclo di Milano in programma il prossimo novembre.

“Questo – ha sottolineato Magri – è sicuramente un momento molto complesso e dinamico che richiede coesione e grande attenzione nei confronti dei desiderata dell’industria delle due ruote e della sua filiera. Per questo ci stiamo già confrontando con tutti i maggiori costruttori nazionali ed internazionali per cercare di valutare tutte soluzioni possibili, anche in considerazione della costante evoluzione della crisi sanitaria, per lo svolgimento della nostra manifestazione”.

“Ad oggi – ha concluso Magri – EICMA è confermata, sia per quest’anno che per i prossimi, nelle consuete date di novembre”.

Incrociando le dita EICMA comincerà lo show più bello di sempre dal 5 fino all’8 novembre di questo fatidico anno 2020.

Continue Reading

Trending

LIFE EDIZIONI SRL Via Matteotti, 13 20841 Carate Brianza (MB) P.I./C.F. 08492360964 | Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Monza, il 10/06/2019 N° AGCOM/ROC: 24245 Copyright © 2019 FUEL MAGAZINE.IT

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: