fbpx
Connect with us

News

Fast Endurance: il Trofeo Moto Guzzi si Farà Anche Quest’Anno

blank

Published

on

Trofeo Fast Endurance

RIPARTE IN SICUREZZA IL MOTO GUZZI FAST ENDURANCE, IL TROFEO DEDICATO ALLE MOTO GUZZI V7 III, ANCORA PIÙ ACCESSIBILE E DIVERTENTE. NUOVO CALENDARIO, CON CINQUE GARE IN TRE WEEKEND, SI PARTE IL 18 E 19 LUGLIO A VALLELUNGA CON LA PRIMA GARA DOPPIA. AD ADRIA CONFERMATO LO SPETTACOLO UNICO DELLA GARA IN NOTTURNA QUOTA DI ISCRIZIONE ALL’INTERO CAMPIONATO RIDOTTA A 1000 EURO A TEAM

Dopo il periodo di stop che ha coinvolto il motociclismo sportivo a ogni livello, il Trofeo Moto Guzzi Fast Endurance è pronto a ripartire. L’attesissima edizione 2020 del monomarca dell’Aquila – dedicato a equipaggi di due piloti in sella alle facili e divertenti Moto Guzzi V7 III – scatterà il prossimo 18 luglio a Vallelunga. Questo il teatro del primo dei tre intensi weekend nei quali saranno racchiuse le cinque spettacolari gare “miniendurance”.

Le modalità di svolgimento di ogni singola tappa verranno definite nel pieno rispetto delle norme anti-contagio relative al Covid-19. Ciò grazie agli sforzi compiuti dalla Federazione Motociclistica Italiana e da Moto Guzzi, la cui priorità rimane la salute di tutti gli appassionati.

Un Trofeo per vivere assieme la passione delle moto

Tornano così protagoniste l’amicizia, la passione e il divertimento di un Trofeo che nel 2019 ha riscosso uno straordinario successo, grazie a una formula semplice quanto coinvolgente e a una moto facile da guidare in pista.

Ne è testimone DJ Ringo, uno dei tanti partecipanti della prima edizione, che non vede l’ora di tornare a vivere le corse alla maniera “guzzista”:

“Finalmente possiamo tornare in pista con le nostre V7. Nel 2019 abbiamo vissuto weekend bellissimi, con gare vere ma alla portata di tutti, dal neofita fino al pilota più esperto, e un paddock pieno di amici. Una bella sorpresa anche per me, che ho stretto amicizia con tantissimi appassionati. Non vedo l’ora di tornare in pista, anche perché la formula del Trofeo 2020 si preannuncia ancora più divertente, con alcune gare più lunghe e anche una gara in notturna: io ci sarò, vi aspetto!”.

Cinque gare

Anche l’edizione 2020 si svolgerà su cinque gare. Si terranno però nell’arco di tre weekend: si parte sabato 18 e domenica 19 luglio a Vallelunga (gara doppia), per proseguire poi il 5 e 6 settembre sulla pista di Adria (altra gara doppia), mentre è confermato il gran finale a Misano l’11 ottobre.

Un campionato in un arco di tempo più limitato ma che non rinuncia agli ingredienti che nella prima edizione hanno regalato un’esperienza unica a una platea ampia e variegata di motociclisti, molti dei quali al primo approccio con le gare in circuito.

Trofeo Fast Endurance

Un Trofeo ancora più accessibile

Ci sono meno trasferte e con la quota diiscrizione all’intero campionato che scende a 1000 Euro a Team (equivalenti perciò a 100 Euro a pilota per ogni gara). L’iscrizione agevolata all’intero Trofeo è possibile fino al 30 giugno. In alternativa, è possibile iscriversi ai singoli appuntamenti: 450 Euro a Team per i weekend che prevedono gara doppia, 350 Euro per l’appuntamento di Misano, con iscrizioni aperte fino a 15 giorni prima della gara.

Confermata anche una delle più spettacolari novità della seconda edizione

Parliamo di una delle due gare in programma a settembre sul circuito di Adria si disputerà infatti in notturna, con la luce dei riflettori – e dei fari delle V7 III, montati soltanto in questa particolare occasione – a illuminare la pista.

Un altro affascinante richiamo alle leggendarie corse endurance del passato, esattamente come la scenografica partenza delle gare in stile “Le Mans”, con le moto allineate su un lato della pista e i piloti che allo start attraversano di corsa il nastro d’asfalto per salire in sella e partire.

Trofeo Fast Endurance

Fast Endurance la Gara notturna

Sarà proprio la gara in notturna in programma ad Adria il sabato sera a inaugurare l’allungamento delle “miniendurance” a 90 minuti, format che sarà replicato nell’appuntamento conclusivo a Misano. Mentre a Vallelunga e nella gara della domenica di Adria, in diurna, la durata delle gare rimarrà di 60 minuti.

Per partecipare al Trofeo è necessario essere tesserati FMI ed essere in possesso della licenza agonistica di tipo Velocità (o Fuoristrada con Estensione Velocità); l’iscrizione può essere effettuata compilando l’apposito modulo disponibile al seguente link qui

Al momento dell’iscrizione l’equipaggio potrà scegliere il nome da attribuire al proprio Team e il numero di gara.

Per qualsiasi tipo di informazione relativamente a tesseramento, richiesta della licenza e iscrizione al Trofeo è possibile contattare l’indirizzo e-mail epocasport@federmoto.it.

Per il fast Endurance il Kit Racing sviluppato dai Guareschi

La Moto Guzzi V7 III, moto capace di raccogliere l’apprezzamento di un pubblico estremamente eterogeneo grazie alla sua maneggevolezza e facilità di guida. Sarà lei nuovamente la protagonista del Trofeo. Rappresentando la perfetta base di partenza per realizzare una moto facile, divertente e sfruttabile in pista anche da chi non vanta un’esperienza nelle competizioni.

Equipaggiata con il Kit Racing GCorse sviluppato dai fratelli Guareschi, apprezzati preparatori Moto Guzzi anche in ambito sportivo, la “sette e mezzo” di Mandello si è rivelata insospettabilmente veloce ed estremamente affidabile su tutti i circuiti dove si è corso nel 2019. Per qualsiasi informazione relativa al Kit Racing GCorse è possibile contattare l’indirizzo e-mail info@guareschimoto.it.

Per rimanere aggiornati su tutte le novità e sulle modalità di partecipazione al Trofeo Moto Guzzi Fast Endurance 2020 è sufficiente consultare le pagine web www.fastendurance.motoguzzi.com . E il sito della Federazione Motociclistica Italiana, www.federmoto.it.

Continue Reading
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News

Ducati: su Hypermotard arriva la livrea “graffiti” e upgrade

blank

Published

on

By

Hypermotard 950

Casa Ducati apporta importanti migliorie nell’elettronica della Hypermotard 950 che nella versione RVE ora si arricchisce della livrea “Graffiti”

La Hypermotard 950, fun-bike per eccellenza della gamma Ducati, progettata per garantire alto livello di divertimento e di controllo durante la guida. Fra le novità: nella versione RVE ha la speciale livrea “Graffiti”, ispirata all’Hypermotard 950 Concept presentata nel 2019 al Concorso d’Eleganza Villa d’Este.

Non solo grafica, ma anche upgrade dell’equipaggiamento di serie.

Il pacchetto elettronico si arricchisce del Ducati Quick Shift (DQS) Up and Down EVO, che si aggiunge alle componenti già presenti nella versione standard, ovvero l’ABS Cornering Bosch con funzione Slide by Brake (nel settaggio 1), il Ducati Traction Control (DTC) EVO e il Ducati Wheelie Control (DWC) EVO.

Spinta dal bicilindrico Testastretta 11° da 937 cc, che con i suoi 114 CV a 9.000 giri/minuto e una coppia di 9,8 kgm, di cui più dell’80 percento disponibili già a 3.000 giri. È l’ideale per offrire il massimo del divertimento sia nella guida sportiva in pista o sulle strade ricche di curve. Ma si comporta benissimo anche nella guida di tutti giorni sui tratti urbani, la RVE è già disponibile presso la rete commerciale Ducati.

Al vertice della gamma Hypermotard 950 si conferma la Hypermotard 950 SP con grafica racing e sospensioni Öhlins a corsa maggiorata, cerchi forgiati Marchesini e Ducati Quick Shift (DQS) Up and Down EVO.

Continue Reading

News

La frizione Smart Clutch di MV Agusta che si stacca “da sola” su Dragster e Brutale

blank

Published

on

By

frizione Smart Clutch

Fra le novità: MV Agusta mette la frizione Smart Clutch anche sulla Brutale e la Dragster 800 RR

Già impiegata su Turismo Veloce 800 Lusso e 800 RC , la trasmissione SCS con frizione Smart Clutch System arriva anche su Brutale e Dragster 800 RR. La particolare frizione consente cambiate e scalate tradizionali servendosi del comando a pedale assistito dal quickshift bidirezionale EAS 2.1.

Sviluppata da MV Agusta in collaborazione con Rekluse, la frizione Smart Clutch si disinnesta da sola a moto ferma. Quindi non è necessario tirare la leva della frizione mentre ci si sta fermando e il sistema permette di ripartire senza doverla utilizzare.

Il motore tre cilindri di 798 cc con albero motore controrotante e cambio estraibile sviluppa 140 CV a 12.300 giri e 8,87 kgm di coppia massima a 10.100 giri.

La gestione elettronica, con MVICS 2.0 e centralina di controllo motore Eldor, offre quattro mappe di controllo di coppia, tre predefinite e una utente. Il controllo di trazione, ulteriormente affinato, prevede otto livelli di intervento, facilmente configurabili. Fa parte della dotazione di serie l’ABS Bosch 9 Plus (non cornering) di ultima generazione.

Il telaio a traliccio in tubi di acciaio ALS con piastre attacco forcellone in lega di alluminio è completato dal forcellone monobraccio che, sulla Dragster, ospita il pneumatico 200/50 montato sul cerchio a raggi con canale da 6 pollici (180/55 sulla Brutale, cerchio a razze 5.50”).

L’impianto frenante è con doppio disco anteriore di 320 mm e pinze a quattro pistoncini con fissaggio radiale. Disco posteriore di 220 mm e pinza a due pistoncini.

Per la Brutale 800 RR SCS si dichiara un peso di 175 kg a secco, che diventano 168 per la Dragster 800 RR SCS. Brutale 800 RR SCS (in listino a partire da 16.990 euro) e Dragster 800 RR SCS (in vendita da 19.490 euro) si avvalgono della stessa dotazione tecnica delle versioni standard.

Continue Reading

News

Accessori selezionati moto: cupolini BMW e stivali TCX Rush

blank

Published

on

By

accessori selezionati

Ecco due accessori selezionati da Fuel fra cui i cupolini per BMW S1000XR e gli stivali TCX Rush 2

Fra gli accessori selezionati da Fuel, la Rush 2 di TCX è la scarpa da moto evoluzione del modello Rush con caratteristiche ottimizzate, per quanto riguarda, sensibilità, comfort di guida in tutte le stagioni e look. Pensata per i motociclisti che cercano una calzatura sportiva da utilizzare nel quotidiano e nelle uscite più impegnative del weekend, la tomaia è in morbida microfibra, e presenta micro iniezioni e loghi in evidenza che donano un aspetto accattivante. Mentre nella zona della caviglia è presente una giunzione flessibile che favorisce la mobilità nella guida e nella camminata.

Rush 2 (certificata CE secondo la normativa EN 13634:2017) è disponibile in due versioni: Waterproof, con membrana T-Dry resistente all’acqua e disponibile nelle varianti colore nero e grigio/ giallo fluo, ed Air, con tomaia perforata, e mesh traspirante Air-Tech su lingua e fodera per una maggiore aerazione, disponibile nei colori gun metal e grigio/rosso. La chiusura ad allacciatura classica si completa con una banda in velcro; nelle aree più vulnerabili, come punta, tallone e malleoli sono presenti rinforzi.

Info: www.tcxboots.com

Cupolini per BMW S1000XR

MRA, noto specialista tedesco per parabrezza per moto, presenta la linea di cupolini dedicata alla BMW S1000XR modello 2020.

Tre le varianti dei cupolini proposti: TM, più protettivo dell’originale, dimensione 440×400 mm, disponibile in trasparente, fumé e nero, prezzo 86,47 euro + IVA; VTM, più protettivo dell’originale, da 475×400 mm, con spoiler orientabile, disponibile in trasparente e fumé.

Prezzo di listino 122,61 euro +i IVA; e VXCM, con spoiler orientabile più esteso a 3 supporti, dimensioni 545×400 mm, disponibile trasparente e fumé a 172,18 euro + IVA. Tutti i prodotti MRA (marchio distribuito in Italia da Faster96) sono certificati ABE, corrispondente all’omologazione del Ministero dei Trasporti Tedesco.

Info: www.faster96.com

Continue Reading

Trending