window.dataLayer = window.dataLayer || []; function gtag(){dataLayer.push(arguments);} gtag('js', new Date()); gtag('config', 'UA-166665625-1'); CARBURANTE LONDINESE. LA MOTO GUZZI TOMOTO FIRMATA TOM DIXON - Fuel Magazine
Connect with us

Rivista

CARBURANTE LONDINESE. LA MOTO GUZZI TOMOTO FIRMATA TOM DIXON

blank

Published

on

blank

LA MOTO GUZZI TOMOTO V7 CUSTOMIZZATA DA TOM DIXON E CELEBRATA PRESSO IL COAL OFFICE, L’HUB CREATIVO DEL CELEBRE DESIGNER NEL CUORE DI LONDRA

L’unione tra tecnologia e pregiata manifattura italiana, tratto distintivo di Moto Guzzi, è stata celebrata durante l’evento multisensoriale “Touchy Smelly Feely Noisy Tasty”. Evento ospitato nel 2019 presso il Coal Office, quartier generale londinese del celebre designer britannico Tom Dixon, rider appassionato di Moto Guzzi.

Fra le star della serata c’era la Moto Guzzi V7 Tomoto, firmata da Dixon

Pezzo unico e irripetibile, nonché mix di arte motociclistica e design industriale; scintillante anche la Moto Guzzi V85 TT, grande viaggiatrice e ultima nata del brand dell’Aquila.

Ti potrebbe interessare: Moto Guzzi Open House 2019

Le due moto hanno visto la luce dell’innovativo hub creativo in Bagley Walk a Londra, nel cuore del polo del design londinese di King’s Cross.

La Moto Guzzi Tomoto è nata da una particolare interpretazione stilistica di Moto Guzzi V7, uno dei modelli più celebri e conosciuti di Moto Guzzi, bestseller della casa italiana.

Moto Guzzi Tomoto
All Right Reserved

Si tratta di una versione speciale realizzata in un esemplare unico

È firmata – letteralmente – da Tom Dixon, il logo è infatti dipinto a mano dal designer in un vivace rosa shocking.

V7 Tomoto unisce la migliore tecnologia Moto Guzzi a un design unico che trova le sue radici nelle realizzazioni in alluminio grezzo.

Soprattutto nei cerchioni intagliati a laser che riproducono un originale pattern grafico-geometrico nel faro anteriore ispirato alla lampada Fin Obround, creazione di Dixon del 2012.

Redazione Fuel Magazine

Continue Reading
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rivista

Gli Accessori Originali per Softail Sport Glide

blank

Published

on

Harley-davidson Softail sport Glide

La Harley-Davidson Sport Glide Softail, l’abbiamo provata su strada per Voi e trovate il test qui. Ma quali sono gli accessori originali da aggiungere? Vediamoli di seguito.

 

Softail Sport Glide: COPERCHIO DI ACCESSO FRIZIONE, IN NERO LUCIDO

€ 59,82 + iva

Softail sport Glide

PARABREZZA LIGHT SMOKE 5,5’’ SPORT GLIDE – FUMÉ CHIARO 5,5’’

Prezzo suggerito: € 168,67 + iva

Softail sport Glide

SELLA SUNDOWNER

€ 380,94 + iva

blank

RUOTA CUSTOM ANNIHILATOR – GRAFITE, ANTERIORE DA 18”

€ 625,86 +iva

blank

FILTRO DELL’ARIA SCREAMIN’ EAGLE HEAVY BREATHER PERFORMANCE – MOTORE MILWAUKEE-EIGHT

prezzo € 435,37 + iva

Harley-davidson Softail sport Glide

 

BAULETTO TOUR-PAK – VINILE LISCIO

€ 734,72 + iva

blank

MARMITTA SCREAMIN EAGLE STREET CANNON MODELLI SPORT GLIDE – CROMATO – ECE

€ 555,11 + iva

blank

SELLA MONOPOSTO BEVEL

€ 435,37 + iva

blank

Harley-Davidson Softail Sport Glide

Categoria: Custom –  Prezzo: da 18.900 euro

MOTORE: cilindrata 1.745 cc – Tempi 4 – Cilindri 2 – Configurazione cilindria V di 45° – Raffreddamento ad aria – Avviamento elettrico – Alimentazione iniezione elettronica – Alesaggio e corsa 100×111,1 mm – Numero valvole 4 – Rapporto di compresione 10,0:1 – Distribuzione bialbero – Potenza 83 CV – Coppia 145 Nm a 3.250 giri/min – Omologazione Euro 4 –  Cambio meccanico a 6 marce – Capacità serbatoio carburante 18,9 litri – Trasmissione finale a cinghia dentata

CICLISTICA: telaio in acciaio – Sospensione anteriore forcella telescopica idraulica  a steli rovesciati – Sospensione posteriore forcellone  con ammortizzatore regolabile – Freno anteriore a disco con pinza a 4 pistoncini – Freno posteriore a disco con pinza a 2 pistoncini – Ruota anteriore cerchio da 18” – Ruota posteriore cerchio da 16” – Pneumatico anteriore 130/70B18 63H BW – Pneumatico posteriore 180/70B16 77H BW

MISURE: lunghezza 2.325 mm – Larghezza n.d. – Altezza n.d. – Altezza minima da terra 120  mm – Altezza sella 680  mm – Interasse 1.625 mm – Avancorsa 150 mm – Peso a secco 304 kg – Peso in ordine di marcia 317 kg

Importatore: Harley-Davidson Italia S.R.L.

Via Giorgio Stephenson, 73 – 20157 Milano (MI)

hdicustomercare@harley-davidson.com  – www.harley-davidson.com/it/it/index.html

Continue Reading

Fuel Test

Harley-Davidson Sport Glide Softail: Touring ma Sportiva

blank

Published

on

Harley-Davidson Sport Glide

Dimenticate tutte le definizioni che si abbinano a una Harley-Davidson: la Sport Glide rompe gli steccati e si propone per un utilizzo a tutto tondo, che comprende sia la dimensione touring che quella più sportiva. Insomma, e’ arrivata la Harley-Davidson che soddisfa tutti!

Come può una moto che si definisce Sport, avere l’aspetto di una tourer pronta per affrontare un lungo viaggio? Può, se il cognome è Harley-Davidson (e non Ducati o Yamaha, tanto per citarne un paio a caso), quello di un marchio che ha costruito la sua storia su modelli che sono sinonimo di un altro modo di andare in moto.

Ma può farlo anche perché il suo look può essere facilmente alleggerito eliminando le borse e il cupolino, che si smontano rapidamente e senza richiedere l’utilizzo di alcun utensile da officina.

Harley-Davidson Sport Glide

Così, nuda, anche se il risultato non è certo quello di una racing da pista con i mezzi manubri, in ogni caso è sicuramente quello di una custom della famiglia Softail più snella e quantomeno sportiveggiante. Almeno secondo i canoni yankee.

Tutto è relativo, certo: tuttavia la Sport Glide conferma una volta di più come quella costruita attorno alla piattaforma del telaio “trompe l’oeil”, che solo all’apparenza è rigido nella parte posteriore, sia la più viva e varia degli ultimi anni in casa H-D.

Harley-Davidson Sport Glide

Flessibilità sulla Harley-Davidson Softail Sport Glide

La prima cosa che balza all’occhio è evidentemente la flessibilità, la capacità di questo modello di rappresentare una proposta per tutte le occasioni e (perché no?) per tutte le stagioni. Con uno stile che risulta efficace in ogni configurazione possibile, comprese quelle intermedie. Ciò significa che è possibile uscire ogni giorno dal box sotto casa con una moto che appare differente.

In listino a 18.900 euro – in realtà è meglio dire “a partire da”, visto che è difficile resistere dal montare almeno uno della lunga lista di accessori dedicati – la Sport Glide è uno dei 12 modelli della famiglia Softail, e si posiziona in posizione centrale.

motore H-D

Motore

Il motore, come sempre un bicilindrico a V, è il Milwaukee-Eight 107, una sigla che distingue il più recente 1.745 cc. Un motore progettato per rispondere alla non facile missione di conciliare la tradizione con le sempre più stringenti regole in materia di emissioni, nocive o clima-alteranti.

È il più piccolo della famiglia e mette in strada 83 cavalli, potenza non da sportiva pura, ma supportata da una coppia di 145 Nm, garanzia di un’elasticità che per il piacere di guida può contare più di tanti CV.

Il V2 continua a rimanere il cuore pulsante, in tutti i sensi, di ogni Harley. È indispensabile per garantire il suono e il temperamento che servono per assicurare il proseguimento della specie, e mantiene un ruolo fondamentale dal punto di vista dello stile.

L’elettrica LiveWire testimonia che lo stile made in USA può essere reinterpretato. Ma buona parte dell’effetto finale è affidato al motore, imponente, inconfondibile e perfetto per tale tipologia di moto. In questo caso è fissato su supporti rigidi alla struttura del telaio in tubi. Il forcellone è collegato a uno schema con ammortizzatore singolo nascosto alla vista, montato in posizione più classica, rispetto a prima, quando era inserito sotto al motore.

look H-D

Il look della Sport Glide non tradisce la tradizione

Tuttavia, rispetto al passato il salto generazionale non è limitato alle soluzioni tecniche adottate a livello di motore. E troviamo dettagli che in passato non sarebbero stati nemmeno presi in considerazione a Milwaukee, come la forcella a steli rovesciati.

Nel complesso l’impostazione è quella nota, partendo dal peso di oltre tre quintali che sembrano svanire chissà dove. Altre moto, anche più leggere, acquistano agilità appena inizia il movimento. Mentre con la Softail anche da fermi la sensazione di controllo appare evidente.

Il merito va tutto all’ergonomia, alla sella che permette a tutti di posare saldamente i piedi a terra, al manubrio largo… ma anche alle pedane avanzate, lontane da dove viene naturale cercarle per chi arriva da una moto convenzionale, pertanto esenti dal rischio di intralciare i movimenti in manovra.

Pur utilizzando il più “piccolo” dei Milwaukeee-Eight, l’erogazione è esattamente quella che ci si può aspettare da una Harley. Piena e regolare, si rivela ancora più facile da gestire con l’acceleratore rispetto a quanto accadeva in passato.

Harley-Davidson Sport Glide

È l’elettronica a fare la differenza

E lo fa cancellando ogni minima imperfezione che potrebbe essere generata dai 100 mm di alesaggio dei due mastodontici cilindri. Il minimo è regolare, ed è sufficiente un filo di gas per muoversi con una progressione che rimane costante. Ciò indipendentemente dal rapporto inserito. La ripresa dal minimo è sempre assicurata, prerogativa che si somma con la facilità di manovra, rendendo la Sport Glide una moto alla portata di molti… almeno per quanto riguarda la guida. E un po’ meno se si considera il prezzo di listino.

scarico H-D

Il suono è quello tipico del bicilindrico a V

Un suono po’ meno marcato rispetto al passato (almeno con l’impianto di scarico e di aspirazione di serie), per effetto degli interventi richiesti per rientrare nelle normative più recenti, che hanno contribuito ad abbattere le vibrazioni su manubrio e pedane.

Se in manovra la Softail è ben gestibile, in movimento non rinnega questa vocazione, mettendo in mostra anche un tocco di sportività che giustifica quel nome apparentemente fuori luogo.

Harley-Davidson Sport Glide

Pensare di sfidare una Panigale al Mugello è fuori discussione, ma a dispetto di peso e assetto la Sport Glide non è la moto da highway che si potrebbe pensare. Ha un’impostazione rigorosa, e stupisce per la precisione che dimostra in tutte le fasi della curva, dall’ingresso all’uscita, lasciando anche qualche margine per eventuali correzioni, che in passato non erano nemmeno ipotizzabili.

Rimosse dalla testa ipotesi di ginocchia o gomiti a terra, le uniche cose che toccano l’asfalto sono le pedane, che segnano un primo livello di guardia alle pieghe. Tuttavia anche con 304 kg dichiarati da portarsi in giro, ci diverte. Perché i freni funzionano in modo adeguato… e a fine curva la Sport Glide si rialza senza fare i capricci e senza richiedere sforzo alcuno. E quando arriva il momento di viaggiare, non solo in autostrada, si ha a disposizione una turistica di razza, che molti si girano a guardare quando passa.

Valerio Boni

Foto di Alex Olgiati


Harley-Davidson Softail Sport Glide

Categoria: Custom  Prezzo: da 18.900 euro

MOTORE: cilindrata 1.745 cc – Tempi 4 – Cilindri 2 – Configurazione cilindria V di 45° – Raffreddamento ad aria – Avviamento elettrico – Alimentazione iniezione elettronica – Alesaggio e corsa 100×111,1 mm – Numero valvole 4 – Rapporto di compresione 10,0:1 – Distribuzione bialbero – Potenza 83 CV – Coppia 145 Nm a 3.250 giri/min – Omologazione Euro 4 –  Cambio meccanico a 6 marce – Capacità serbatoio carburante 18,9 litri – Trasmissione finale a cinghia dentata

CICLISTICA: telaio in acciaio – Sospensione anteriore forcella telescopica idraulica  a steli rovesciati – Sospensione posteriore forcellone  con ammortizzatore regolabile – Freno anteriore a disco con pinza a 4 pistoncini – Freno posteriore a disco con pinza a 2 pistoncini – Ruota anteriore cerchio da 18” – Ruota posteriore cerchio da 16” – Pneumatico anteriore 130/70B18 63H BW – Pneumatico posteriore 180/70B16 77H BW

MISURE: lunghezza 2.325 mm – Larghezza n.d. – Altezza n.d. – Altezza minima da terra 120  mm – Altezza sella 680  mm – Interasse 1.625 mm – Avancorsa 150 mm – Peso a secco 304 kg – Peso in ordine di marcia 317 kg

Importatore: Harley-Davidson Italia S.R.L.

Via Giorgio Stephenson, 73 – 20157 Milano (MI)

hdicustomercare@harley-davidson.com  www.harley-davidson.com/it/it/index.html

Continue Reading

News

Come sono le Ducati Scrambler 1100 Pro

blank

Published

on

Scrambler 1100 PRO

Le nuove Scrambler 1100 PRO, ancora più divertenti e performanti, rappresentano la scelta ideale per quanti vogliono guidare una moto con un motore dalla coppia generosa e disponibile sin dai bassi regimi.

Le nuove scrambler 1100 di Ducati si presentano con un serbatoio in acciaio da 15 litri che, abbinato alla comoda sella con nuovo rivestimento, permette di affrontare anche i viaggi più lunghi, vediamo un po’ come si presentano.

Stile iconico e senso di libertà, ma anche agilità tra le curve in sicurezza per un divertimento totale. È insomma questa l’origine che ha dato vita alle Scrambler 1100 PRO e Scrambler 1100 Sport PRO, destinate a esaltare chi ama usare la moto anche fuori dai centri urbani, magari in compagnia.

Scrambler 1100 PRO

Segni distintivi

Scrambler 1100 PRO si distingue per la livrea bicolore “Ocean Drive”, abbinata al telaio in tubi d’acciaio e al telaietto posteriore in alluminio, entrambi in nero;e nere sono anche tutte le cover in alluminio. Il posteriore è la parte più caratterizzante, per via del nuovo doppio scarico laterale destro e al porta targa basso che rendono la moto più compatta.

Scrambler 1100 PRO

Altro elemento distintivo delle Scrambler 1100 PRO è la luce anteriore

Prendendo ispirazione dal nastro che negli anni ‘70 veniva applicato sui fari per preservare il gruppo ottico, all’interno del faro è stata ricreata una “X” in metallo di colore nero, dettaglio che rende la moto subito riconoscibile e originale, anche a luci spente.

moto

La Sport PRO è la versione più muscolosa della Land of Joy

Oltre a conservare tutti i dettagli stilistici della PRO, è dotata in aggiunta di sospensioni Öhlins. E si aggiunge il manubrio basso e retrovisori in stile cafe racer. La moto è disponibile nella colorazione “Matt Black” dove, sulle guance intercambiabili, è verniciato il logo 1100.

Sono moto all’avanguardia nell’elettronica. Ciò grazie al DTC (Ducati Traction Control), calibrato appositamente per il modello, e all’ABS Cornering, che garantisce sicurezza in ogni tipo di curva. I tre Riding Mode di serie (Activwe, Journey e City), aiutano anche i meno esperti a trovare il giusto equilibrio nell’uso delle componenti elettroniche, scegliendo il giusto stile di guida.

Scrambler 1100 PRO e Scrambler 1100 Sport PRO sono disponibili presso la rete vendita Ducati: maggiori informazioni sul sito ufficiale di Scrambler Ducati, e sul canale YouTube del brand.

Continue Reading

Trending