fbpx
Connect with us

Senza categoria

A partire dal 4 luglio debutta “BMW Motorrad On the road”, l’evento itinerante che offre la possibilità di provare la gamma moto

blank

Published

on

roadshow

Il roadshow, che si svolgerà dal 4 al 26 luglio, prevede attualmente 7 tappe lungo tutto il territorio nazionale.

BMW Motorrad arriva ancora più vicino agli appassionati motociclisti con un tour di 7 tappe in tutta Italia in cui offrirà la possibilità di provare in diversi contesti stradali e paesaggistici la varietà della gamma attuale moto, dalla divertente G 310 R all’iconica R 1250 GS, passando per le ultime arrivate in casa BMW Motorrad, la nuovissima S 1000 XR e le F 900 R e XR.

Proprio per enfatizzare le caratteristiche dinamiche delle ultime nate di BMW Motorrad, le strade e i percorsi sono stati scelti ad hoc per il massimo divertimento di guida in totale sicurezza.

In tutte le tappe ci saranno a disposizione i mondi Adventure, Roadster, Heritage e Sport per vivere l’esperienza al massimo, secondo le proprie preferenze.

La sicurezza è garantita

E ogni tappa del tour si svolgerà nel rispetto delle normative di sicurezza vigenti. Nella pagina web del sito di BMW Motorrad Italia dedicata a questo evento sono spiegate dettagliatamente le misure tecniche e comportamentali che saranno adottate.

Per evitare assembramenti è obbligatoria l’iscrizione ai Test Ride. La si fa attraverso lo strumento digitale presente nella pagina web del roadshow. A seguito dell’iscrizione la segreteria organizzativa contatterà il partecipante per identificare lo slot di orario del Test Ride.

Continue Reading
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Fuel Test

Fuel Test: “La Svartpilen 701 è un giocattolo per adulti”

blank

Published

on

Svartpilen 701

Husqvarna ci ha abituato a design, forme e soluzioni stilistiche particolari, fuori dal comune, oltre gli schemi, insomma non convenzionali: la Svartpilen 701,  iniziando dal nome, non tradisce certo le attese

L’estetica divide nettamente, tra quelli a cui piace e quanti invece non la digeriscono affatto; quello che però accomuna tutti è la certezza della sostanza delle moto Husqvarna, sia in termini di ciclistica che prestazionali. Da sempre votata al fuoristrada con contaminazioni nel motard, il marchio d’origine svedese ha in tempi più recenti saputo stupire con modelli stradali che, seppur creando la suddetta spaccatura nel pubblico, generano interesse fino a ritagliarsi una propria fetta nel mercato.

Svartpilen 701

Tutto nasce dal concept presentato ad Eicma, ormai sei anni fa

Era la  Vitpilen 401, dalla cui linea inedita, filante e moderna, la storia ebbe inizio. L’interesse suscitato e la volontà di KTM, gruppo di cui Husqvarna fa parte dal 2013, ha portato alla presentazione ufficiale nel 2017 della Vitpinel e Svartpilen. Due moto entrambe accomunate dal numero 401, la prima con declinazione cafe racer moderna, la seconda più orientata verso lo sterrato e agli ovali da flat track.

Ai primi modelli è poi seguito l’upgrade con versioni di cilindrata maggiore, sfruttando l’ottimo monocilindrico da circa 700 cc già utilizzato in Casa per i modelli 690 della KTM.

Vit e Svart

Anche per la 701 troviamo la doppia declinazione, Vit e Svart, con doppia-cromìa in bianco o nero. Modelli uniti nelle forme, ma non nella sostanza.

Stesso telaio e poche le differenze, limitate alle sovrastrutture della zone posteriore, piccole ma capaci di rendere diverse le due moto per comportamento dinamico e stile di guida.

La Svartpilen 701 model year 2020 è senz’altro la meno educata delle due. La meno “pettinata”, quella che dice

«Portami a giocare in campagna»

motore moto

Telaio a traliccio a vista e serbatoio, fianchetti e codino che si susseguono in linea continua come fossero una monoscocca. Un approccio inusuale, ma del resto tutta la moto è così, a iniziare dal taglio che unisce i due gusci, non una banale linea longitudinale ma un segmento spezzato, che diventa parte integrante del design, interrotto dal bel tappo per il rifornimento.

Asimmetrica anche la vista laterale, con la parte sinistra che fugge via verso la coda, mentre la destra si prolunga in basso, a richiamare la tabella portanumero che sovrasta il raffinato silenziatore.

Svartpilen 701

Il radiatore è messo in bella mostra da elementi stilistici che diventano parte integrante della linea, spigolosa e al contempo morbida in alcuni dettagli, che fondendosi contribuiscono al carattere della Svartpilen.

Una moto che appare semplice ed essenziale, ma si rivela completa e ben rifinita, con particolari curati e raffinati, dai comandi al manubrio con pompa freno Brembo alla frizione Magura, fino alle sospensioni WP ampiamente regolabili.

quadro strumenti moto

Il quadro strumenti della Svartpilen 701 e altri dettagli

Il quadro strumenti è compreso in un unico elemento con display digitale, racchiude tutte le informazioni utili, marcia inserita compresa, fornite dal computer di bordo.

La sella, corta con finitura scamosciata per la zona del pilota, termina tronca, lasciando una piccola porzione all’eventuale, e coraggioso, passeggero.

Altri elementi distintivi, il portatarga a filo ruota e il grande faro a LED anteriore, che fa il verso all’elemento luminoso incastonato come una gemma nella coda.

Le gomme sono moderatamente tassellate, in stile flat track, con l’anteriore da 18” invece che 17”, e il bel manubrio largo promette maneggevolezza e comodità.

blank

Promette e mantiene

Visto che ci si trova ben seduti sulla moto, con le gambe che si inseriscono sotto alle protuberanze estetiche del serbatoio, anzi del guscio che lo riveste. Sono solo 12 litri di capienza, ma con i ridotti consumi di questo moto, di strada se ne può fare comunque tanta.

Snella, leggera, circa 160 kg, maneggevole, amichevole

Ma non fatevi ingannare, il quattro valvole sprigiona ben 75 cavalli di razza e complice un cambio con rapportatura corta, rende la Svartpilen ben scattante e pronta al comando del polso destro.

blank

Al motore fa eco una ciclistica svelta e precisa

La moto mantiene la linea impostata e si fionda in curva con una velocità incredibile. Sul veloce, e in autostrada, si avverte la mancanza di un riparo aerodinamico, anche se la spinta dell’aria fino a “Velocità Codice“ è sopportabile.

Dove la Svarpilen è però imbattibile è nel misto stretto, qui il limite riguarda solo le gomme tassellate quando si esagera nelle pieghe. Anche se le Pirelli MT 60RS di prima dotazione si rivelano decisamente adatte a questa filosofia di moto. Le gomme sono montate su bellissimi cerchi a raggi che permettono il montaggio di pneumatici tube-less.

Per divertirsi in strada, basta tenere su di giri il motore che ama girare alto. E giocare con il cambio che l’eccellente Easy-Shift rende preciso e morbido in scalata e in salita, ad ogni regime.

La moto danza sulle curve con agilità e i cambi di direzione sono fulminei grazie anche al peso ridotto, che aiuta a controllare senza affanno ogni reazione, portando a osare in sicurezza.

motociclista

La Svartpilen in città diventa complice inaspettata per trasferimenti veloci

Snella, maneggevole e con un bel tiro in basso, si rivela scattante ai semafori e per disimpegnarsi veloci nel traffico.

L’unico appunto riguarda la capacità di carico, inesistente, e che costringe a ripiegare su uno zainetto, soluzione migliore rispetto a una borsa da serbatoio che porterebbe a rovinare l’estetica, elemento che chi sceglie questa moto certo preferisce conservare.

Una moto semplice, senza nessuna diavoleria elettronica per mappe motore o altro, a parte l’ottimo Traction Control e l’ABS, entrambi escludibili.

C’è tanta sostanza nelle sospensioni, tarate sul rigido, mentre la frenata è affidata a una coppia di dischi con pinze Brembo; molti avrebbero magari gradito il doppio disco anteriore, ma di fatto questa unità frenante si mostra essere all’altezza delle necessità, con interventi potenti e modulabili senza un inutile aggravio di peso sulla ruota anteriore, a tutto vantaggio della guidabilità.

blank

La Svartpilen 701 è una fun-bike

Possiamo iscrivere la Svartpilen 701 nella categoria delle fun-bike, perché capace di conquistare fin dai primi chilometri.

Una moto che è un peccato usare solo per andare al bar, che non passa inosservata e che non solo si eleva dalla massa delle altre moto già in configurazione di serie, ma che può essere ulteriormente personalizzata con gli accessori che Husqvarna ha in listino.
Puro divertimento su strada, dunque.

E quando questa si sporca e diventa di terra battuta, se si è capaci, il tutto viene amplificato.

Ci vogliono circa 8.700 euro per mettersi nel box un giocattolo per adulti, di cui difficilmente ci si stufa, un “ammennicolo non convenzionale” per chi vuole distinguersi.

Flavio Carato

Foto: Roberto Serati
Continue Reading

Fuel Style

Gli Accessori della Svartpilen 701 e l’Abbigliamento Giusto

blank

Published

on

Svartpillen 701 accessori

Partiamo dalla Husqvarna e la sua storia eccezionale per arrivare agli accessori originali con in più la scheda tecnica della Svartpilen 701, una fun-naked-bike formidabile e futuristica. 

Prima degli accessori originali della Svartpilen 701, un breve cenno su come siamo arrivati qui. Il marchio Husqvarna ha una storia centenaria: nasce nel 1689 come fabbrica di armi, ma alla fine del diciannovesimo secolo differenzia in varie direzioni la sua attività, costruendo macchine da cucire, elettrodomestici, biciclette e più recentemente attrezzature da giardino e motoseghe.

Solo nel 1903 inizia la produzione di motociclette: nel 1920 arriva il primo motore, un bicilindrico 4T a V di 50 gradi con cubatura di 550 cc, che fa il verso ai motori Harley-Davidson e Indian.

L’azienda produce moto stradali, che ottengono anche discreti risultati nelle corse.

Poi, dopo la Seconda Guerra Mondiale, arriva la svolta: Husqvarna si specializza nel fuoristrada, con moto da enduro e cross che hanno reso la Casa svedese famosa nel mondo.

L’avvento dei motori 2T negli anni Sessanta e Settanta rende obsolete le moto 4T, soprattutto Inglesi.

Con i suoi motori molto prestanti, Husqvarna domina la scena mondiale in quegli anni conquistando, ben 16 titoli iridati di motocross nelle tre categorie (125, 250 e 500) e 21 nell’enduro.

La crisi degli anni Ottanta porta l’azienda alla vendita alla Cagiva (1987), che entra nel gruppo insieme con MV Agusta, mentre un gruppo di ingegneri svedesi, dopo il trasferimento in Italia del marchio, si stacca e fonda la Husaberg.

Seguono anni travagliati per il Marchio, ceduto nel 2007 da MV Agusta Group a BMW: la Casa tedesca ne conserva la sede principale a Varese, negli stabilimenti di Cassinetta di Biandronno fino al 2013 quando Husqvarna ancora una volta esce di mano, finendo nel gruppo Pierer Industrie AG, che comprende anche il marchio KTM, soluzione che porta alla chiusura della produzione in Italia, trasferita presso la Casa madre a Mattighofen in Austria. Il resto è storia attuale.

L’abbigliamento della prova (test qui) della Husqvarna Svartpilen 701

Dainese guanti Carbon 3

Guanto sportivo corto che assicura massima ventilazione, grazie agli inserti in mesh sul dorso, e comfort elevato garantito dal palmo sintetico.

L’innovativo sistema DCP e la struttura in pelle con nocche in carbonio offrono i più elevati livelli di sicurezza, per conquistare ogni percorso con la massima protezione e confidenza, anche durante le giornate più calde. Prezzo: 129,95 euro

Dainese scarpe Raptors

Nuove scarpe leggere che supportano la caviglia, con ventilazione per il comfort estivo e suola multi-grip per il controllo totale. Sono dotate di protezione della caviglia, chiusura asimmetrica e banda elastica di copertura per i lacci e design pulito con inserti riflettenti per garantire la sicurezza. Il design innovativo della suola è caratterizzato da svariate zone di presa differenziate per un grip eccellente. Prezzo 135,96 euro

Svartpilen 701 accessori. Casco AGV AX9 MONO E2205

Casco integrale multiuso: la struttura leggera della calotta in carbonio, aramide e fibra di vetro garantisce il rispetto dei massimi standard di sicurezza AGV. I pregiati interni resistenti all’acqua e traspiranti consentono di evacuare l’umidità, per viaggiare con il massimo comfort. Configurabile in quattro modalità d’uso diverse, solo rimuovendo il frontino di nuova concezione e la visiera ultra-panoramica. Prezzo: 499,95 euro

Dainese giacca agile 

La compagna ideale per affrontare ogni sfida motociclistica grazie a un comfort e protezione all’altezza dei più alti standard Dainese, e a un design moderno e distintivo. La pelle bovina premium Tutu, combinata a inserti in Cordura Comfort elasticizzati in aree strategiche, garantisce grande comfort e libertà di movimento. La spalla ospita una placca rimovibile tono-su-tono dall’innovativa costruzione flottante, mentre protezioni composite rimovibili su gomiti e spalle completano l’equipaggiamento di sicurezza.
Prezzo: 449,95 euro

Accessori originali per la Svartpilen 701

Una moto già bella di suo che nella sua essenza è particolare e unica, ma per renderla ancora più personale Husqvarna ha predisposto una serie di interessanti accessori sia estetici sia funzionali.

Svartpillen 701 accessori

Borsa laterale, 229 euro

Svartpillen 701 accessori

Silenziatore slip-on Akrapovic, 899 euro, (disponibile anche in nero opaco, allo stesso prezzo)

Svartpillen 701 accessori

Vite del coperchio dell’accensione, 29,10 euro

Svartpillen 701 accessori

Roadlock, 399 euro

coperchia pompa freno moto

Coperchio pompa del freno posteriore, 20 euro

bprsa serbatoio

Borsa serbatoio, 199 euro

blank

Supporto smartphone, 70 euro (più relativa custodia telefono che si fissa sul supporto, per esempio per i-Phone, max 40 euro)

tampone salva-manopole moto

Tampone salva manopole con specchietto retrovisore, 89 euro ognuno

parafango moto

Svartpilen 701, accessori. Parafango 149 euro

frecce a LED moto

 

Svartpilen 701 accessori. Frecce a LED, 179 euro

Svartpillen 701 accessori

SCHEDA TECNICA

MOTORE: Cilindrata 692,7 cc – Tempi 4 – Cilindri 1 – Raffreddamento a liquido – Avviamento elettrico – Alimentazione iniezione elettronica – Alesaggio e corsa 105×80 mm – Frizione multidisco in bagno d’olio – Numero valvole 4 – Distribuzione monoalbero – Potenza 75 CV

(755 kw) a 8.500 giri/min – Coppia 74 Nm a 6.750 giri/min – Omologazione Euro 4

Cambio meccanico a 6 marce – Capacità serbatoio carburante 12 litri (riserva 2,5)  Trasmissione finale a catena

CICLISTICA: Telaio tubolare a traliccio in acciaio al cromo-molibdeno, verniciato a polvere – Sospensione anteriore forcella WP Suspension USD da 43 mm, escursione 150 mm  Sospensione posteriore forcellone in alluminio WP, con mono-ammortizzatore con leveraggio Pro-Lever, escursione 150 mm – Freno anteriore a disco da 320 mm – Freno posteriore a disco da 240 mm – Sistema ABS a due canali – Ruota anteriore cerchio da 18” – Ruota posteriore cerchio da 17” – Pneumatico anteriore 110/80 R 18” – Pneumatico posteriore 160/60-17”

MISURE: Lunghezza n.d. – Larghezza n.d. – Altezza n.d. – Inclinazione cannotto di sterzo 65°  Altezza minima da terra 164 mm – Altezza sella da terra 835 mm – Interasse 1.436  mm

Peso a secco 158 kg

Importatore: Husqvarna Motorcycles Italia S.r.l. – via Spallanzani, 16/B – 24061 Albano Sant’Alessandro (BG) –  tel. 035 580318 – info.italia@husqvarna.motorcycles.com

www.husqvarna-motorcycles.com

Continue Reading

News

Come Noleggiare una Moto BMW per Viaggio o un Test Approfondito

blank

Published

on

rentaride.com

Rentaride.com è la più grande piattaforma europea di noleggio di motociclette con offerte di tour.

On the road, ready, go! Con RENT A RIDE, BMW Motorrad si volge al piacere di guida in moto senza pensieri attraverso la piattaforma di noleggio www.rentaride.com – configurabile secondo le specifiche esigenze, con moto a noleggio praticamente nuove e una gamma eccezionale di tour affascinanti, che possono anche essere utilizzati direttamente con l’app BMW Motorrad Connected.

Con 89 partner di noleggio partecipanti in sette paesi, www.rentaride.com è indubbiamente la più grande piattaforma di noleggio di motociclette in Europa.

Espansione della piattaforma

Entro la fine dell’anno, BMW Motorrad mira a espandere la piattaforma per includere più di 100 partner di noleggio in 12 paesi. E lo farà espandendo costantemente i partner di noleggio e i paesi partecipanti, l’ambizioso obiettivo per il 2021 è quello di diventare il leader mondiale in questo segmento di noleggio moto.

Rentaride.com per un semplice giro o addirittura un test approfondito

Su www.rentaride.com si può prenotare una moto BMW praticamente nuova e, se necessario, anche l’abbigliamento tecnico con pochi clic. Per esempio per andare a fare un giro con gli amici. O anche solo prendere la moto per provarla a fondo. Le moto sono spiegate in dettaglio dagli esperti in loco presso i partner BMW Motorrad e consegnate in un’atmosfera rilassata.

Quindi, se un itinerario su una lunga distanza sarebbe al momento troppo azzardato per voi, è possibile noleggiare la vostra moto da sogno con rentaride.com in modo flessibile e semplice, e andare anche solo a fare un giro di evasione e di scoperta della moto.

La piattaforma RENT A RIDE sarà in continua espansione nei mercati esistenti di Germania, Finlandia, Francia, Italia, Norvegia, Austria e Thailandia. Ulteriori stazioni RENT A RIDE saranno disponibili quest’anno negli Stati Uniti e in altri quattro mercati europei (Olanda, Belgio, Svizzera, Romania).

Continue Reading

Trending